Business continuity & Disaster recovery

La garanzia della continuità operativa e la capacità di rispondere, da parte del sistema informativo, in modo adeguato a situazioni di disastro sono due elementi vitali per le aziende.

Spesso però gli unici meccanismi di sicurezza adottati dalle aziende sono i tradizionali backup su cassetta che non consentono di ripristinare in tempi rapidi i sistemi e, nei casi più gravi, rendono impossibile il recovery del sistema stesso per la mancanza di dati indispensabili e non più disponibili.

La Business Continuity è la capacità dell’azienda di continuare ad esercitare il proprio business a fronte di eventi catastrofici che possono colpirla.
La pianificazione della continuità operativa e di servizio è un processo globale che identifica i pericoli potenziali che minacciano l’organizzazione e fornisce una struttura che consente di aumentare la capacità di risposta in maniera da salvaguardare le attività produttive e l’immagine, riducendo i rischi e le conseguenze sul piano gestionale, amministrativo e legale.

 

Il Disaster Recovery è l’insieme di misure tecnologiche atte a ripristinare nel minor tempo possibile, in caso di emergenza, i software e le infrastrutture tecnologiche necessarie all’erogazione di servizi di business affinché una organizzazione possa rispondere in maniera efficiente ad una situazione di emergenza.

La definizione della strategia di recovery contempla:

  • la predisposizione di un adeguato ambiente tecnologico presso il cliente atto a conservare i dati e le applicazioni critiche del sistema informativo, al fine della loro attivazione in caso di evento disastroso
  • il mantenimento di copie costantemente aggiornate dei dati
  • il trasferimento delle applicazioni e dei relativi aggiornamenti

I vantaggi

  • Protezione dei dati completa per l’infrastruttura IT
  • Riduzione dei tempi di recupero (downtime)
  • Riduzione dei costi connessi ai danni provocati da situazioni critiche

Uno degli aspetti più importanti nella pianificazione di un Business Continuity Plan è rappresentato dal periodo di tempo che un’organizzazione può affrontare senza accedere ai sistemi informatici. Una valutazione di questo tipo a volte risulta molto complessa a causa delle numerose variabili in gioco. La determinazione del massimo tempo di fuori servizio del sistema di norma viene valutata mediante un’attenta analisi dei processi di Business coinvolti.

Le attività e i compiti specifici che possono essere definiti all’interno del Servizio di Gestione della Business Continuity sono molteplici e di norma dipendono dal livello di servizio che si intende assicurare per il cliente.